PRESS

ORA LUCE

COMUNICATO STAMPA
finissage

Download

interview with Don Valerio Pennasso, director of the National Office for ecclesiastical cultural heritage and the building of worship of the Italian Episcopal Conference.

Intervista a Don Valerio Pennasso, direttore dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana.

Work-Event by Marco Papa and Andrea Aquilanti
An initiative within the "Trapani - Italian Capital of Culture 2022" project

A project of the Man on Earth association, in collaboration with the San Rocco Museum of Trapani, with the patronage of the CEI – National Office for Ecclesiastical Cultural Heritage and the Religious Building of the Italian Episcopal Conference, the Tourism Department of the Sicily Region, the Diocese of Trapani and the Municipalities of Trapani and Custonaci. Technical sponsors Cave Cofano srl, Sud Marmi srl, Carpitella Group, Elite Island, Elektromarket and Idrikomarket, Audiovisual banner.

The Opera-Event “Ora Luce” by the artists Marco Papa and Andrea Aquilanti, inaugurated on 24 December by the Custonaci marble quarry, ended on 6 January in Piazza Vittorio Veneto in Trapani with the arrival of the Three Kings. From the advent of Jesus, born from a cosmic implosion in a nest of thorns, between cameras, drones and projectors, the artistic journey ends in the city with the arrival of the Magi interpreted by three workers who quarry the rock, a primordial material that it brings back to the essential relationship between Man and the Earth. Traditionally, the Kings bring with them Gold, Frankincense and Myrrh, with which they testify to the recognition of the arrival of the King, the son of God, also foretelling his sacrifice.

The installation in Piazza Vittorio Veneto in Trapani was designed to involve the city in which the news of the birth of Jesus spreads, through a jarring agglomeration of materials and things, until the day when all humanity is finally part of the Epiphany took place. A truck carries above it the weight of a large block of marble symbol of work, to which a LED screen has been anchored on which the video of the Opera – Event shot in the Custonaci quarry and sent live on youtube from 24 to 26 December 2020, world premiere. The symbolism of the installation is amplified by the geographical element: the message of rebirth and hope, imbued with the values ​​of work and the land, starts from the central square of Trapani and goes towards via Fardella to reach the height of Erice and conceptually overcome it extending throughout Sicily, then towards Italy, Europe reaching all humanity. This is in memory of the Eternal, the Love that is released from the birth of Jesus to reach every place on the planet.

Opera-Evento di Marco Papa e Andrea Aquilanti
Un’iniziativa all’interno del progetto “Trapani – Capitale italiana della cultura 2022”

Un progetto dell’associazione l’Uomo sulla Terra In collaborazione con il Museo San Rocco di Trapani, con il patrocinio della CEI – Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana, dell’Assessorato al turismo della Regione Sicilia, della Diocesi di Trapani e dei Comuni di Trapani e di Custonaci. Sponsor tecnici Cave Cofano srl, Sud Marmi srl, Carpitella Group, Elite Island, Elektromarket e Idrikomarket, Bandiera audiovisivi.

L’Opera-Evento “Ora Luce” degli artisti Marco Papa e Andrea Aquilanti, inaugurata il 24 dicembre dalla Cava di marmo di Custonaci, si è concluso il 6 gennaio in piazza Vittorio Veneto a Trapani con l’arrivo dei Re Magi. Dall’avvento di Gesù, nato da un’implosione cosmica in un nido di spine, tra telecamere, droni e proiettori, il percorso artistico termina in città con l’arrivo dei Re Magi interpretati da tre operai che cavano la roccia, materia primordiale che riporta alla relazione imprescindibile tra l’Uomo e la Terra. Nella tradizione, i Re portano con sé Oro, Incenso e Mirra, con i quali testimoniano l’avvenuto riconoscimento dell’arrivo del Re, il figlio di Dio, preannunciando anche il suo sacrificio.

L’installazione in piazza Vittorio Veneto a Trapani è stata pensata per coinvolgere la città in cui la notizia della nascita di Gesù si sparge, attraverso una stridente agglomerazione di materie e di cose, fino al giorno in cui tutta l’umanità è finalmente partecipe dell’avvenuta Epifania. Un camion porta sopra di sé il peso di un grosso blocco di marmo simbolo del lavoro, al quale è stato ancorato uno schermo a Led su cui è scorre il video dell’Opera – Evento girato nella cava di Custonaci e mandato in diretta Live su youtube dal 24 al 26 dicembre 2020, in prima mondiale. La simbologia dell’installazione è amplificata dall’elemento geografico: il messaggio di rinascita e di speranza, intriso dei valori del lavoro e della terra, parte dalla piazza centrale di Trapani e va verso via Fardella per raggiungere l’altura di Erice e superarla concettualmente estendendosi in tutta la Sicilia, poi verso l’Italia, l’Europa giungendo a tutta l’umanità. Questo in ricordo dell’Eterno, l’Amore che si sprigiona a partire dalla nascita di Gesù per giungere in ogni luogo del pianeta.

ORA LUCE

COMUNICATO STAMPA
opening

Download

Work- Event by
Marco Papa e Andrea Aquilanti

The work-event is promoted by the association “L’Uomo sulla Terra” founded in Erice by Marco Papa, the Diocesan Museum of Contemporary Art “San Rocco”, with the patronage of the CEI National Office for ecclesiastical cultural heritage and religious buildings of the Italian Episcopal Conference, of the Municipalities of Trapani and Custonaci. The work-event by Marco Papa and Andrea Aquilanti is an initiative made available by the artists for the project “Trapani – Italian Capital of Culture 2022”. 
From the land of Sicily, on the coast of Trapani in the heart of the Mediterranean, the “Ora Luce” work-event by Marco Papa and Andrea Acquilanti came to life within the Custonaci marble quarry.
The work consists of a three-day video streamed live, from 24 to 26 December 2020, a nativity scene told through the language of contemporary art that uses classical media, such as sculpture and drawing, and the most innovative, such as videos and latest technologies. 
The story starts with an explosion and proceeds backwards towards the recomposition of an order that at midnight on December 24th materializes in the appearance of the baby Jesus, a white ceramic baby made by Marco Papa lying on a cradle of thorns, a nest which represents the crown of his passion. The context is completely transformed: we are no longer in a cave but in a corner of a cold and hard marble quarry, without a family next to the child but four cameras, a drone and a series of lights that illuminate it, look at it, witnesses of an event that changed the history of humanity. 
While everything is happening, Andrea Aquilanti’s video runs on the walls of the quarry, contrasting the hardness of marble with the immaterial lightness of images that portray the sky, the rain and the flight of birds watching the original event from above in continuous fades, integrating the shadows of the technological equipment into the work.
 
The video “Ora Luce” is directed by Enzo Coluccio and made by Ardaco production (https://www.ardaco.it/).
 
Thanks to:
Vito Cirinesi, Giuseppe Genovese, Salem Chaieb, Salvatore Sammaritano,
Katiuscia Gentile, Ugo Ducarello, Mario Ciotta, Anna Agugliaro, Vanessa D’Angelo, Giovannino Genovese, Stefano Cosentino, Nino Genovese, famiglia Carpitella, Enzo Coluccio, Egidio Artaria, Ignazio Barone, Gruppo Vivere Liberi, Maurizio Miceli, Fabio Croce, Tancredi Bettio, Vito Pellegrino, Filippo Amodeo, Sebastiano Bandiera, Don Liborio Palmieri, Don Valerio Pennasso, Gregorio Buongiorno, Giacomo Incarbona, Luigi Ferrantelli, Eugenio De Luca, Daniele Ignizio, Giuseppe Scuderi, Andra Simone, Claudia Sereni, Mons. Pietro Maria Fragnelli, Francesco Siro, Rosalia D’Alì, Giacomo Tranchida, Giuseppe Morfino, Lilli Genco.

Opera-Evento di
Marco Papa e Andrea Aquilanti

L’opera-evento è promossa dall’associazione L’Uomo sulla Terra, fondata a Erice da Marco Papa, il Museo diocesano di arte contemporanea “San Rocco”, con il patrocinio della CEI Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana, della Diocesi di Trapani e dei Comuni di Trapani e di Custonaci. L’opera-evento di Marco Papa e Andrea Aquilanti è un’iniziativa messa a disposizione dagli artisti per il progetto “Trapani – Capitale italiana della cultura 2022”.
Dalla terra di Sicilia, nella costa di Trapani nel cuore del Mediterraneo, all’interno della cava di marmo di Custonaci ha preso vita l’opera-evento “Ora Luce” di Marco Papa e Andrea Acquilanti.
L’opera consiste in un video mandato in diretta streaming della durata di tre giorni, dal 24 al 26 dicembre 2020, un presepe raccontato attraverso il linguaggio dell’arte contemporanea che usa i media classici, come scultura e disegno, e i più innovativi, come video e ultime tecnologie. 
Il racconto parte da un’esplosione e procede a ritroso verso la ricomposizione di un ordine che alla mezzanotte del 24 dicembre si concretizza nell’apparizione del bambino Gesù, un bambino in ceramica bianca realizzato da Marco Papa adagiato su una culla di spine, un nido che rappresenta la corona della sua passione. Il contesto è completamente trasformato: non siamo più in una grotta ma in un angolo di una cava di marmo fredda e dura, senza una famiglia accanto al bambino ma quattro telecamere, un drone e una serie di luci che lo illuminano, lo guardano, testimoni di un evento che cambiò la storia dell’umanità. Mentre tutto accade, sui muri della cava scorre il video di Andrea Aquilanti che alla durezza del marmo contrappone la leggerezza immateriale di immagini che ritraggono in dissolvenze continue il cielo, la pioggia, il volo degli uccelli che assistono dall’alto all’evento originario, integrando le ombre delle attrezzature tecnologiche nell’opera. 
 

Il video “Ora Luce” è diretto da Enzo Coluccio e realizzato da Ardaco production (https://www.ardaco.it/).

Si ringrazia:
Vito Cirinesi, Giuseppe Genovese, Salem Chaieb, Salvatore Sammaritano,
Katiuscia Gentile, Ugo Ducarello, Mario Ciotta, Anna Agugliaro, Vanessa D’Angelo, Giovannino Genovese, Stefano Cosentino, Nino Genovese, famiglia Carpitella, Enzo Coluccio, Egidio Artaria, Ignazio Barone, Gruppo Vivere Liberi, Maurizio Miceli, Fabio Croce, Tancredi Bettio, Vito Pellegrino, Filippo Amodeo, Sebastiano Bandiera, Don Liborio Palmieri, Don Valerio Pennasso, Gregorio Buongiorno, Giacomo Incarbona, Luigi Ferrantelli, Eugenio De Luca, Daniele Ignizio, Giuseppe Scuderi, Andra Simone, Claudia Sereni, Mons. Pietro Maria Fragnelli, Francesco Siro, Rosalia D’Alì, Giacomo Tranchida, Giuseppe Morfino, Lilli Genco.
marco papa un amore impossibile

Divino Intramontabile Tramonto

Progetto per bando Cantica21

Download

Progetto presentato per il bando Cantica21

L’Opera è composta da un installazione, un ampio disegno in grafite su un grosso rotolo di carta, che costruisce una stanza circolare, sostenuta da una struttura esterna, una scultura in bronzo realizzata a cera persa collocata su una base a scalini, una maschera VR con un video montato a loop, di durata circa 4 minuti, e un atto performativo tra l’artista e i visitatori, i quali accolti singolarmente interagiranno con; l’installazione, sedendosi sulla scultura e vedendo il video in realtà VR.
L’installazione appartiene a un progetto iniziato nel 1999 “Trilogy on the Verge”, messo in parallelo alle tre Cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri, ed è sintesi del secondo atto “Fighting on the Verge”, che affronta il Purgatorio.

Marco Papa Trilogy on the Verge

Trilogy on the Verge

Progetto nato nel 1999 messo in relazione con le Cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri

Download

Progetto presentato per il bando Cantica21

“Trilogy on the Verge” iniziato nel 1999, che affronta temi umanistici, coinvolgendo direttamente miti mediatici: successo e fallimento con il ribelle ballerino Gene Anthony Ray, alias Leroy Johnson del film Fame in “Dancing on the Verge”, ferocia e delicatezza con il leggendario pugile Mike Tyson in “Fighting on the Verge”, e odio e amore, con la trasgressiva attrice francese, oggi impegnata animalista, Brigitte Bardot in “Loving on the Verge”.
Materia, icone, miti caduti, ora uomini in ascesa, messi in parallelo con la Divina Commedia di Dante, inferno, purgatorio e paradiso, compongono uno scenario inaspettato, surreale e spettacolare, nell’utilizzo di media totalmente differenti e apparentemente dissonanti tra loro.

Marco Papa Visione Segno

Visione Segno

25 Ottobre 2020
Testo: Jonah Coen
Inedito progetto editoriale in fase di realizzazione

Download

Visione segno, gli “Oggetti Dipinti”, sculture del tempo e dello spazio. Riappare l’uomo, il genio, il suo saper fare e l’eredità delle avanguardie italiane.

Marco Papa intreccia uomini, icone, miti caduti, ora in discesa con la letteratura classica, la Divina commedia di Dante e l’Odissea di Omero, crea uno scenario nuovo, una tempesta surreale e spettacolare, nell’utilizzo capace di maestria con media totalmente differenti e apparentemente dissonanti tra loro.

CHIESA CATTOLICA ITALIANA

06 Aprile 2020 

P.zza Vittorio Emanuele,
TRAPANI

BeWeB

06 Aprile 2020 

P.zza Vittorio Emanuele,
TRAPANI

COMUNE DI TRAPANI

10 Aprile 2020 

P.zza Vittorio Emanuele,
TRAPANI

Andrea Aquilanti e Marco Papa

Il Risorto che Unisce 


“As a man and as an artist I feel compelled to give a message of freedom, brotherhood, belief and courage. Remembering the Christian and human values in which our lives and our Italy are founded”. With these words Marco Papa presents the initiative “Il Risorto Che Unisce”, promoted by the Curia of Trapani and by the Municipality of Trapani and which envisages the exhibition of a work by Marco Papa himself, “Cristo Nudo”, and of a other work by the artist Andrea Aquilanti, “Sepolcro di Luce”. The initiative enjoys the patronage of the National Office for Ecclesiastical Cultural Heritage and Religious Building of the CEI. On Good Friday, April 10, in Trapani, at the beginning of via Giovanni Battista Fardella, the sculpture of the crucifix will be exhibited at a height of about 15 meters from the ground, hanging on a crane, a symbol of the work. “The Christ is naked – adds Papa – he has only a crown of thorns on his head, as he was actually on the Cross. Naked because he was free of sins as Adam was in the beginning”. “Sepolcro di Luce” by Andrea Aquilanti will instead be displayed on Easter Sunday, April 13, on the highest part of the bell tower of the Church of Our Lady of Fatima. It is a video projection, which lies on its walls and in the openings of the bell tower, evoking the Holy Sepulcher, in which, among others, sequential images of clouds, dawn, birds in flight, the moon, rain. Together with the sound of the freed bells, the divine light that in turn erupts in the world will be evoked, renewing the ancient covenant between God and Man. “At this moment – Papa comments – we feel the absolute need to overcome the catastrophic nihilism of relativism and the Risen One who unites recomposes the separation between the human being and the Whole in the Eternal”. At the end of the temporary installation, Marco Papa’s sculpture will be brought to the San Rocco Museum in Trapani.

Andrea Aquilanti e Marco Papa

Il Risorto che Unisce


“Come uomo e come artista mi sento in dovere di dare un messaggio di libertà, fratellanza, credo e coraggio. Ricordando i valori cristiani e umani in cui sono fondate le nostre vite e la nostra Italia”. Con queste parole Marco Papa presenta l’iniziativa “Il Risorto Che Unisce”, promossa dalla Curia di Trapani e dal Comune di Trapani e che prevede l’esposizione di un’opera dello stesso Marco Papa, “Cristo Nudo”, e di un’altra opera dell’artista Andrea Aquilanti, “Sepolcro di Luce”. L’iniziativa gode del patrocinio dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI.
Il Venerdì Santo, 10 Aprile, a Trapani, all’inizio di via Giovanni Battista Fardella, la scultura del crocifisso sarà esposta ad un’altezza di circa 15 metri da terra, appesa ad una gru, simbolo del lavoro.
“È nudo il Cristo – aggiunge Papa -, ha solo una corona di spine in capo, come era in verità sulla Croce. Nudo perché privo di peccati come in principio era stato Adamo”.
“Sepolcro di Luce” di Andrea Aquilanti, sarà invece esposto la domenica di Pasqua, 13 Aprile, sulla parte più alta del campanile della Chiesa di Nostra Signora di Fatima. Si tratta di una proiezione video, che si adagia sulle sue pareti e nella aperture del campanile evocando il Santo Sepolcro, nella quale appaiono, tra le altre, immagini in sequenza di nuvole, dell’alba, di uccelli in volo, della luna, della pioggia.
Insieme al suono delle campane liberate, verrà evocata la luce divina che a sua volta erompe nel mondo rinnovando l’antico patto tra Dio e l’Uomo.
“In questo momento – commenta ancora Papa – sentiamo l’assoluta necessità di superare il nichilismo catastrofico del relativismo e Il Risorto che Unisce ricompone nell’Eterno la separazione tra l’essere umano e il Tutto”.
Al termine della temporanea installazione, la scultura di Marco Papa verrà portata nel Museo San Rocco di Trapani.

all art marco papa

All Art

N° 9  – Ottobre 2019
ART INTERVIEW
MARCO PAPA, 1973
Pag. 20/21

Download

Interview Marco Papa


October 2019, in the issue 9 of All Art, the interview with Marco Papa comes out. All Art is a newsletter, deals with art and finance, and is created by the Milan law firm Negri Clementi and Allianz Bank.

Intervista Marco Papa


Ottobre 2019, nel numero 9 di All Art, esce l’intervista fatta a Marco Papa. All Art è un newsletter,si occupa di arte e finanza, ed è  realizzata dallo studio legale di Milano Negri Clementi e Allianz Bank.

ART A PART OF CULTURE

14 Agosto 2018 
a cura di Bruno Corà

Lago Specchio di Venere,
PANTELLERIA

Marco Papa

Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore

In the context of the events linked to Palermo Capital of Culture, the director of the Palermo Regional Museum of Modern and Contemporary Art, Valeria Patrizia Li Vigni will present the third stage of the exhibition project by the artist Marco Papa.
The project, sponsored by the Department of Cultural Heritage and Sicilian Identity, is curated by Bruno Corà, organized by the cultural association L’Uomo sulla Terra and by Mesime with the general coordination of Stefania Giacchino and Maria Letizia Cassata, with the patronage of Legambiente, and created thanks to the support of Banca Mediolanum and the technical contribution of Donnafugata.
Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore, is the third stage of an important project already presented in Favignana at the Ex Florio Plant and in Palermo inside the Palazzo Belmonte Riso Showcase, which will help the Association Man on Earth, (founded in Erice by the artist Marco Papa), to lay the foundations for the Al Di Là Del Mare project, whose aim is to redevelop a wider territory in western Sicily, involving other artists.
The Opera, a carbon fiber sculpture, will float on the surface of the Mirror Lake of Venus, once called “Water Bath”, and will appear as a metaphysical mirage, an unexpected vision.

Marco Papa

Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore

Nel contesto delle manifestazioni legate a Palermo Capitale della Cultura, la direttrice del Polo Museale regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, Valeria Patrizia Li Vigni presenterà, la terza tappa del progetto espositivo dell’artista Marco Papa.
Il progetto, patrocinato dall’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è curato da Bruno Corà, organizzato dall’associazione culturale L’Uomo sulla Terra e da Mesime con il coordinamento generale di Stefania Giacchino e Maria Letizia Cassata, con il patrocinio di Legambiente, e realizzato grazie al sostegno di Banca Mediolanum ed il contributo tecnico di Donnafugata.
Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore, è la terza tappa di un importante progetto già presentato a Favignana all’Ex Stabilimento Florio e a Palermo all’interno della Vetrina di Palazzo Belmonte Riso, che aiuterà l’Associazione L’Uomo sulla Terra, (fondata ad Erice dall’artista Marco Papa), a mettere le basi al progetto Al Di Là Del Mare, il cui intento è di riqualificare un territorio più ampio nella Sicilia occidentale, coinvolgendo altri artisti.
L’Opera, scultura in fibra di carbonio, fluttuerà sulla superficie del Lago Specchio di Venere, chiamato un tempo “Bagno dell’acqua”, e apparirà come un miraggio metafisico, una visione inaspettata.

MUSEO RISO

14 Giugno 2018

Museo regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo

Marco Papa

Sommo Uomo


Palermo – Friday 14 June at – 6.30 pm in the context of the important cultural events in the city, the Director of the Palermo Regional Museum of Modern and Contemporary Art, Valeria Patrizia Li Vigni and the curator Bruno Corà, will present the installation to the public with VR reality entitled Sommo Uomo by the artist Marco Papa.
In the window of Palazzo Belmonte Riso, bronze seated sculpture, homage of the artist to the “Thinker of Rodin”, installed in front of a large drawing on paper, which portrays a horizon on the sea, represents the first stage of future projects conceived by the artist .
Marco Papa’s appointments during the Summer 2018 after the Palermo inauguration will be in various Sicilian locations: Palermo, Favignana, Pantelleria, Erice and Palermo.
At the end of the entire cycle of events, the 300-page color book Disegno Realtà / Drawing Reality will be published by the Rice Museum with introductory text by the art critic Bruno Corà.
The project, sponsored by the Department of Cultural Heritage and Sicilian Identity, organized by Mesime with the general coordination of Stefania Giacchino and Maria Letizia Cassata, was carried out thanks to the support of Banca Mediolanum, Nino Castiglione with the Tonno Florio brand and to the technical contribution of Ardaco Productions and Santoro Marmi.
The work will have as its last stop the Gulf of San Cusumano in Erice, where the artist with the L’Uomo sulla Terra Association will place the seated sculpture, involving citizens, local authorities and entrepreneurial production companies with a media operation , transforming an abandoned piece of coast of Sicily into a “strip of Universe wet by the Sea”, to remember that our Earth and our Sea are assets to be safeguarded, with the aim of always having Clean Horizons and Great Visions.
The Sommo Uomo project will help lay the foundations for the Al Di Là Del Mare project, which will redevelop a wider area by involving other artists.
The cultural association Man on Earth, founded in 2017 in Casa Santa – Erice by the artist himself, is interested in social, environmental and animal rights issues of the territory using art and its language as a method of redevelopment and development.

  • 1st stage – Palermo, Rice Museum.
    The public will recognize in the work Seated Man in bronze, the tribute to Rodin’s Thinker; sitting down you can use a VR mask, virtually transporting them in front of a perpetual sunset
    lived in the small gulf of San Cusumano, in the sea of ​​Erice, place where the work will be permanently installed at a later time.
    The next appointments and the mission of the man on earth association will be presented.
  • 2nd stage – Favignana, Ex Florio factory.
    The work Sommo Uomo will talk about the Disegno Realtà / Drawing Reality retrospective exhibited on the first floor of the Museo Ex Stabilimento Florio di Favignana in an environment of 4 thousand m2; where 200 works will narrate Marco Papa’s entire artistic career.
  • 3rd stage – Pantelleria, Lake of Venus.
    The work Miraggio Meta Gondola Physica Redentore, a floating carbon fiber sculpture, launched in Venice and landed in Favignana last summer, will appear at the center of the Specchio di Venere lake as a mirage of metaphysics; an unexpected vision. Visitors, two at a time, will go up to the Opera / Gondola,to  live with VR masks, the fireworks display of the Festa del Redeemer, immortalized in the previous July at the San Marco Basin in Venice.
  • 4th stage – Erice, Golfo San Cusumano.
    Definitive location of the Supreme Man session in the Gulf of San Cusumano.
    Collective redevelopment of the gulf.
  • 5th stage – Palermo, Rice Museum.
    Presentation of the book Drawing Reality / Drawing Reality, with Text of openings and care of the entire Bruno Corà cycle. Other critical texts by Alan Jones, Aran H. Merjian and Lut Pill.

Marco Papa

Sommo Uomo


Palermo – venerdì 14 giugno alle – ore 18.30 nel contesto degli importanti appuntamenti culturali della città, la Direttrice del Polo Museale regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, Valeria Patrizia Li Vigni ed il curatore Bruno Corà, presenteranno al pubblico l’installazione con realtà VR dal titolo Sommo Uomo dell’artista Marco Papa.
Nella vetrina di Palazzo Belmonte Riso, scultura seduta in bronzo, omaggio dell’artista al “Pensatore di Rodin”, installata davanti ad un grande disegno su carta, che ritrae un orizzonte sul mare, rappresenta la prima tappa di futuri progetti ideati dall’artista.
Gli appuntamenti di Marco Papa nel corso dell’Estate 2018 dopo l’inaugurazione palermitana, saranno in diverse località siciliane: Palermo, Favignana, Pantelleria, Erice e Palermo.
A termine dell’intero ciclo di eventi verrà pubblicato dal Museo Riso il libro Disegno Realtà / Drawing Reality di 300 pagine a colori con testo introduttivo del critico d’arte Bruno Corà.
Il Progetto, patrocinato dall’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, organizzato da Mesime con il coordinamento generale di Stefania Giacchino e Maria Letizia Cassata, è stato realizzato grazie al sostegno di Banca Mediolanum, della Nino Castiglione con il marchio Tonno Florio ed al contributo tecnico di Ardaco Productions e Santoro Marmi.
L’opera avrà come ultima tappa il Golfo di San Cusumano ad Erice, dove l’artista con l’Associazione L’Uomo sulla Terra collocherà la scultura seduta, coinvolgendo con un’operazione mediatica i cittadini, gli enti locali e le realtà produttive imprenditoriali, trasformando un pezzo di costa abbandonato della Sicilia, in un “lembo di Universo bagnato dal Mare”, per ricordare che la nostra Terra e il nostro Mare sono patrimoni da salvaguardare, con l’obiettivo di avere sempre Orizzonti Puliti e Grandi Visioni.
Il progetto Sommo Uomo, aiuterà a mettere le basi al progetto Al Di Là Del Mare, che riqualificherà un territorio più ampio coinvolgendo altri artisti.
L’Associazione culturale L’Uomo sulla Terra, fondata nel 2017 a Casa Santa – Erice dall’artista stesso, si interessa a temi sociali, ambientali e animalisti del territorio usando l’Arte e il suo linguaggio come metodo di riqualificazione e sviluppo.

  • 1a tappa – Palermo, Museo Riso.
    Il pubblico riconoscerà nell’opera Sommo Uomo seduta in bronzo, l’omaggio al Pensatore di Rodin;
    sedendosi potrà usare una maschera VR, trasportandoli virtualmente difronte ad un perpetuo tramonto vissuto nel piccolo golfo di San Cusumano, nel mare di Erice, luogo in cui l’opera verrà istallata definitivamente in un momento seguente.
    Verranno presentati i successivi appuntamenti e la missione dell’associazione L’Uomo Sulla Terra.
  • 2a tappa – Favignana, Ex Stabilimento Florio.
    L’opera Sommo Uomo parlerà della retrospettiva Disegno Realtà / Drawing Reality esposta al primo piano del Museo Ex Stabilimento Florio di Favignana in un ambiente di 4 mila mq; dove 200 opere racconteranno l’intera carriera artistica di Marco Papa.
  • 3a tappa – Pantelleria, Lago di Venere.
    L’opera Miraggio Meta Gondola Fisica Redentore, una scultura galleggiante in fibra di carboni, varata a Venezia e approdata a Favignana la scorsa estate, apparirà al centro del Lago Specchio di Venere come un miraggio della metafisica; una visione inaspettata. I visitatori, due alla volta, saliranno sull’Opera/Gondola, per vivere con maschere in realtà VR, lo spettacolo pirotecnico della Festa del Redentore, immortalato nel precedente luglio al Bacino San Marco di Venezia.
  • 4a tappa – Erice, Golfo San Cusumano.
    Collocazione definitiva della seduta Sommo Uomo nel Golfo di San Cusumano.
    Riqualificazione collettiva del golfo.
  • 5° tappa – Palermo, Museo Riso.
    Presentazione libro Disegno Realtà / Drawing Reality, con Testo di aperture e cura di tutto il ciclo Bruno Corà.
    Altri testi critici di Alan Jones, Aran H. Merjian e Lut Pill.

Artribune

27 novembre 2017

Da Fame a Mike Tyson. Marco Papa a Favignana

Marco Papa

Drawing Reality


From Venice to Favignana, The Creation/Gondola by artist Marco Papa. Dr. Gaetano Pennino, Executive-General of the Cultural Heritage and Sicilian Identity, the architect Luigi Biondo, Director of the Trapani and Marsala Regional Museum Center for the Cultural Sites, the Archaeological Park of Lilibeo and the Museum Agostino Pepoli, and Dr. Giuseppe Pagoto, Mayor of Favignana would like to announce that the Meta Gondola Fisica Redentore is about to arrive on the largest of the Egadi Islands where it will be on display at the Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica.
The event entitled Approdo Meta Gondola Fisica Redentore (Landing Meta Gondola Fisica Redentore) will take place on August 4 at 21:30. It is produced by Jacopo Nani Mocenigo and it belongs to the exhibition series entitled Al di Là del Mare… (Beyond the Sea…) curated by the cultural association L’Uomo Sulla Terra (Man on Earth).
The Creation/Gondola is fabricated entirely in carbon fi ber. It is part of Marco Papa’s collection of Painted Objects, sculptures in carbon fi ber modeled in the “Dimensions of Man” using harmonious forms and twists giving them structure.
The Meta Gondola Fisica Redentore will be a unique experience in that the public while seated in the Gondola can put on one of the Creation/Masks; VR masks, and experience through virtual reality the actual fi reworks display from the Redentore Festival in Venice this past July 15. It is one of the oldest and most popular festivities celebrated from 1577 in remembrance to the end of the great plague and to give thanks and pay homage the Basilica del Redentore created by Andrea Palladio was onstructed on the Giudecca
Island. Marco Papa’s decision to reinterpret the gondola as his subject was inspired by its slender, sinuous and elegant form, its symbol as a metaphysical object and for its mystery within redemption from social and cultural decadence.
The prestigious museum that hosts these events, the Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, is managed in convention with the Trapani and Marsala Regional Museum Center for the Cultural Sites, the Archaeological Park of Lilibeo and the Museum Agostino Pepoli and the Municipality of Favignana.
Al di La’ del Mare… is an appointment dedicated to the Islands and will be articulated in ongoing situations:
August 4 opening at 21:30: the event Approdo Meta Gondola Fisica Redentore: the Meta Gondola Fisica Redentore arrives at the Ex Stabilimento Florio in the presence of the architect Luigi Biondo, Director of the Museum Center, and Dr. Giuseppe Pagoto, Mayor of Favignana; August 11 opening at 21:30: an “in progress “ retrospective show of Marco Papa’s works entitled Disegno Realtà/Drawing Reality at the Ex Stabilimento Florio. Throughout the duration of the show the artist will continually add in works from throughout his artistic career leading up to his monumental project Trilogy On The Verge (www.trilogyontheverge.it), originating in 2000, with development between New York, Milano, Seoul, Roma, Las Vegas and Trapani, which varied language is faced today with the energy and history of this earth creating a unique esthetic and mythological theme, redesigning sculptural objects with innovative and technological materials, relaunching in a fresh outlook the collective imagination of Sicily and Italy; At the end of August the Meta Gondola Fisica Redentore will be back to Venice for the occasion of the International Film Festival and the Historical Regatta.

Marco Papa

Disegno Realtà


Da Venezia a Favignana, l’Opera/Gondola dell’artista Marco Papa. Il Dirigente Generale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dottor Gaetano Pennino, il direttore del Polo Regionale di Trapani e Marsala per i Siti Culturali, Parco Archeologico di Lilibeo e Museo Agostino Pepoli, architetto Luigi Biondo e il Sindaco di Favignana, dottor Giuseppe Pagoto, sono lieti di annunciare che sta per arrivare sulla maggiore delle Isole Egadi, dove sarà presentata all’Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, la Meta Gondola Fisica Redentore.
L’evento, dal titolo Approdo Meta Gondola Fisica Redentore, si terrà il 4 agosto alle ore 21.30. E’ prodotto da Jacopo Nani Mocenigo e fa parte del ciclo espositivo Al di Là del Mare… curato dall’associazione culturale L’Uomo sulla Terra.
L’Opera/Gondola è realizzata interamente in fi bra di carbonio e appartiene alla collezione Oggetti Dipinti di Marco Papa, sculture in fibra di carbonio modellate sulle “Dimensioni dell’Uomo” con forme armoniche e di torsione che ne danno struttura.
La Meta Gondola Fisica Redentore sarà fruibile in un’esperienza unica, nell’ambito della quale il pubblico, indossando le Opere/Maschere VR per la realtà virtuale, vi si potrà sedere e vivrà lo spettacolo pirotecnico realizzato il 15 luglio scorso a Venezia per il festeggiamento del Redentore, una delle feste più storiche e popolari che si celebra dal 1577 per ricordare la fine di una terribile pestilenza festeggiata con la costruzione della Basilica del Redentore all’isola della Giudecca, realizzata da Andrea Palladio. Marco Papa ha scelto la Gondola come soggetto da reinterpretare, per le forme sinuose, slanciate ed eleganti, oggetto emblema della Metafisica e del mistero, di Redenzione alla decadenza sociale e culturale.
Il prestigioso sito museale che ospita questi eventi, l’Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica, è gestito in convenzione tra il Polo Regionale di Trapani e Marsala per i Siti Culturali, Parco Archeologico di Lilibeo e Museo Agostino Pepoli, e il Comune di Favignana.
Al di Là Del Mare…, l’appuntamento dedicato alle Isole, si articola in più momenti: il 4 agosto alle ore 21.30 l’evento Approdo Meta Gondola Fisica Redentore, l’arrivo della Meta Gondola Fisica Redentore presso
l’Ex Stabilimento Florio alla presenza del direttore del Polo Museale, architetto Luigi Biondo, e del sindaco di Favignana, Giuseppe
Pagoto; l’11 agosto alle ore 21.30 l’inaugurazione della mostra retrospettiva in progress di Marco Papa dal titolo Disegno Realtà / Drawing Reality, sempre all’Ex  stabilimento.
La retrospettiva viene definita “in progress” dall’artista, in quanto vi saranno diversi appuntamenti durante il periodo della mostra in cui Marco Papa aggiungerà progressivamente opere appartenenti alla sua storia artistica.
Presenterà le opere più signifi cative della sua produzione artistica, arrivando all’ampio progetto Trilogy On the Verge (www.trilogyontheverge.it), avviato nel 2000 e sviluppato tra New York, Milano, Seoul, Roma, Las Vegas e Trapani, il cui poliedrico linguaggio si confronta oggi con le energie e la storia di questa terra, creando un singolare tema estetico e mitologico, ridisegnando oggetti scultorei con materiali innovativi e tecnologici, rilanciando, in una visone inedita, l’immaginario collettivo della Sicilia e dell’Italia; A fine agosto la Meta Gondola Fisica Redentore tornerà nuovamente a Venezia in occasione del Festival del Cinema e della Regata Storica. Regione Siciliana